Il Tiro con l’Arco è uno degli sport più antichi nel quale occorre destreggiarsi tra movimenti rapidi precisi e controllati, impiegando uno specifico sforzo muscolare determinato dalla tensione dell’arco. Fondamentali sono anche doti di equilibrio, controllo posturale durante tutte le fasi del tiro, unitamente a concentrazione e controllo psicofisiologico, onde raggiungere il miglior risultato con costanza e ripetitività.
 
La Fitarco, Federazione Italiana Tiro con L’Arco comprende tutte le società d’italia che praticano tale disciplina. Le Compagnie così denominate fanno capo ad un comitato Regionale che ne coordina le attività, le gare di calendario e seleziona gli atleti che rappresenteranno la regione durante eventi quali: La Coppa Italia delle Regioni.
 
 
 
La Fitarco prevede 3 tipologie di gara:
 
 
 - Gara Fita
 
- Gara Indoor
 
- Gara Hunter&Field o anche denominato Campagna
 
 
 
La gara FITA (Competizione Olimpica) organizzata su un campo livellato dove vengono allineate già alla massima distanza un certo numero di “batti frecce” variabili, a seconda del numero dei partecipanti. I bersagli sono posti alle distanze di 90, 70, 50, 30 metri per gli uomini e a 70, 60, 50, 30 metri per le donne. Le modalità di tiro prevedono una serie di 36 frecce per ogni distanza; il bersaglio ha un diametro di 122cm per le lunghe distanze e di 80 cm per le distanze di 50 e 30 metri ed è formato da cerchi concentrici colorati corrispondenti al valore dei punteggi che vanno da 10 (giallo) a 1 (bianco).
 
 
 
Il Tiro al chiuso o Indoor si svolge generalmente all’interno di palazzetti sportivi, su una distanza di 18 metri o di 25 metri. In totale vengono tirate 60 frecce su un pannello di 40 cm dai 18 metri e da 60 cm dai 25 metri. Il punteggio viene conteggiato in modo simile alle gare FITA.
 
 
 
Il Tiro di campagna (Hunter e Field), è una competizione che si svolge in due giorni distinti, rievoca la caccia poiché si svolge su terreni accidentati, in mezzo a boschi o aree di campagna vera e propria. Il percorso viene allestito in precedenza e si dispongono 12 piazzole di tiro per ciascun giorno di gara, oppure 24 piazzole nelle gare a livello internazionale o nei campionati italiani. Le particolari condizioni ambientali rendono questa competizione unica e di grande fascino.
 
 
 
Tiro 3D, è una competizione relativamente recente e simile al tiro di campagna. Si tira su distanze sconosciute e su sagome trimiimensionali di animali di varie tipologie. Ha il preciso intento di riproporre sensazioni e difficoltà tipiche della caccia, con la conseguenza che l’arciere ha a disposizione un unico tiro. In questa competizione non è ammessa la divisione Olimpica.
 
 
 
Ski Archery, simile al biathlon ma con al posto della carabina l’arco. Si svolge su percorsi innevati ed è naturalmente spettacolare ma al tempo stesso molto faticoso e probante.